Dott.ssa Alessandra Venturelli

dottoressa alessandra venturelli

Alessandra Venturelli, laureata in Pedagogia e in Lingue e Letterature Straniere Moderne, è grafoanalista, perito grafico giudiziario e rieducatrice della scrittura.

È fondatrice e presidente dell’Associazione Onlus « GraficaMente » che si occupa di prevenzione e di recupero della disgrafia e che ha organizzato nel 2008 e nel 2012 il 1° e il 2° Convegno Nazionale sulla Disgrafia .

É fondatrice e presidente dell' Associazione Italiana Disgrafie : un'associazione culturale senza fini di lucro per la divulgazione, la ricerca, la formazione di insegnanti ed esperti ai fini della prevenzione delle difficoltà di scrittura e della rieducazione delle disgrafie.

Ha condotto laboratori di Scienze Pedagogiche presso le Università di Bologna e di Reggio Emilia e ha tenuto numerosi corsi di formazione per insegnanti e di specializzazione per consulenti didattici e rieducatori della scrittura.

Ha messo a punto il Metodo Venturelli®  per la preparazione e l’avvio alla scrittura a mano, sperimentato per circa 20 anni in diverse scuole dell’infanzia e primarie d’Italia e ha fondato il Gruppo di ricerca del Metodo Venturelli® nelle scuole che raccoglie esperti che operano direttamente con gli alunni nelle classi.

Ha promosso ed è docente e co-direttrice del Master di 1° Livello in Consulente Didattico e Rieducatore della scrittura per la prevenzione e il recupero delle abilità grafo-motorie presso l’Università degli Studi di Ferrara.

Con Mursia  (Milano) ha pubblicato: Dal gesto alla scrittura (2004), Il corsivo: una scrittura per la vita (2009), Scrivere: l’abilità dimenticata (2011) e Lettere in fondo al mare (2011), Alla conquista della scrittura e non solo... (2016)

Con Raffaello (Monte San Vito) ha pubblicato i volumi per la scuola primaria: Imparo a scrivere e Guida al Metodo Venturelli (2016) ed è coordinatrice scientifica-didattica dei volumi per la scuola dell'infanzia di G. Giorgetti "Mi preparo a... Leggere, Scrivere e Contare" e "Guida al Metodo Venturelli per la scuola dell'infanzia" (2017).

Share by: