La Disgrafia

La disgrafia è una difficoltà specifica di apprendimento che riguarda la capacità di scrivere in modo corretto, chiaro e scorrevole. Essa non è generalmente causata da deficit di intelligenza o di tipo neurologico, bensì da difficoltà percettive e motorie, spesso in relazione anche con problemi di lateralità o di tipo psicologico.

Secondo una recente ricerca statistica condotta dall’Associazione GraficaMente su più di 2000 alunni al termine della scuola primaria, in Italia, circa il 20% presenta inadeguato sviluppo grafo-motorio, di cui ben il 5,5% in forma grave.
Tale alta percentuale di inadeguatezza nella scrittura a mano non può essere ascritta soltanto a predisposizioni soggettive, ma è spesso indice di un apprendimento mancato; ciò significa che essa potrebbe in buona parte essere prevenuta attraverso un metodo didattico specifico di preparazione alla scrittura e al corsivo in particolare, tra la fine della scuola dell'infanzia e l'inizio della scuola primaria.

D’altra parte, in casi di disgrafia già conclamata, un percorso individualizzato di rieducazione della scrittura condotto da un esperto può portare a un recupero sostanziale delle abilità inizialmente carenti di scrittura a mano. 

Attualmente, il Master in consulente didattico e rieducatore della scrittura è l’unico corso postlaurea nel suo genere in Italia per la prevenzione ed il recupero delle difficoltà di scrittura a mano.

disgrafia

Cos'è la GRAFOLOGIA?

La Grafologia è una materia che studia la scrittura a mano e da questa trae le indicazioni per conoscere e tracciare il profilo di personalità dello scrivente. La metodologia d'indagine parte dal presupposto che la scrittura, superate le fasi dell'apprendimento, diventa un processo automatico, risultato delle risposte motorie ai circuiti neurali.


Tali risposte comportamentali non possono essere che uniche, come esclusive sono le esperienze emozionali degli individui. Da queste premesse deriva la possibilità di interpretazione della scrittura per la descrizione della personalità umana.

Centinaia di migliaia di analisi grafologiche confermano la validità interpretativa della scrittura.


 


I principali settori in cui si distingue la grafologia dell’età evolutiva sono:


  • l’analisi dello scarabocchio già a partire da 2 anni;
  • l’analisi del disegno libero e dell’utilizzo dei colori;
  • i test proiettivi del disegno
  • (test dell’albero, della figura umana, della famiglia, del bambino sotto la pioggia, ecc.);
  • l’analisi grafologica della scrittura a partire da 8 anni;
  • l’analisi grafologica della scrittura finalizzata all’orientamento scolastico e professionale;
  • l’esame di scritture disgrafiche e la rieducazione della scrittura.

Share by: